FattorMia tra i banchi di scuola

FattorMia tra i banchi di scuola: un viaggio alla scoperta dei valori della natura

Il progetto di sensibilizzazione e formazione sui temi della natura e della sostenibilità ambientale della start-up green.

Il 5 giugno si celebrerà la Giornata Mondiale dell’Ambiente (WED – World Environment Day), istituita dalle Nazioni Unite con l’obiettivo di promuovere la sensibilizzazione al tema ambientale. Quest’anno il tema centrale sarà il vivere sostenibile e la salvaguardia degli spazi naturali. Quale modo migliore di celebrare questa giornata, se non dando la possibilità alle nuove generazioni di imparare fin da piccoli quanto sia importante salvaguardare il pianeta? 

Non a caso, FattorMia ha deciso di impegnare le proprie risorse in un progetto di formazione, creando un percorso di didattica attiva unico nel suo genere. Gli studenti diventano protagonisti dell’esperienza di apprendimento grazie ad un approccio multidisciplinare che permette di avvicinarsi ai valori della natura e della tradizione, attraverso un coinvolgimento diretto e costante nel corso dell’intero anno scolastico.

Attraverso FattorMia le classi, grazie agli aggiornamenti mensili, seguono piante e animali adottati per un anno, imparando cose nuove che si integrano con il proprio piano didattico. Un percorso che si completa con le visite alla fattoria e lo scambio diretto con chi si occupa in prima persona degli animali e delle piante. 

Gli aggiornamenti prevedono il racconto, attraverso testo ed immagini, della crescita delle proprie piante e/o del proprio animale, che viene integrato con schede didattiche ed esercizi strutturati secondo percorsi multidisciplinari. Qualche esempio? Storia e geografia del latte nel mondo con il confronto tra le qualità nutritive delle diverse tipologie di latte, approfondimenti verticali sulla morfologia, storia e habitat delle diverse specie, le tipologie e le caratteristiche delle specie protette. O ancora come funziona un sistema di irrigazione, con esercizi mirati di matematica e di coding oppure racconti della natura nell’arte e nella musica. Gli alunni diventano così parte attiva del progetto grazie al lavoro svolto in classe e a casa che li educa anche al rispetto dell’ambiente attraverso esperienze concrete e concetti vicini alla loro sensibilità. 

Proprio grazie al forte impatto dell’iniziativa, FattorMia è stata premiata per il bando “Educazione ambientale e alla sostenibilità”, promosso dalla Regione Lombardia e dalla Fondazione Lombardia per l’Ambiente, che le ha fatto conquistare il secondo posto su 53 progetti concorrenti. Il bando ha anche permesso all’azienda di avviare gratuitamente il progetto in alcune scuole.


Giornata mondiale delle Api 2022

Il 20 maggio si celebra la Giornata mondiale delle api: un’occasione per celebrare questi piccoli insetti operosi responsabili di circa il 70% dell’impollinazione di tutte le specie vegetali viventi sul pianeta.

Questa giornata però è anche un’occasione per ricordare che gli insetti impollinatori, di cui le api sono la specie più rappresentativa, sono da troppo tempo minacciati dal pericolo dell’estinzione. Un pericolo dovuto ai cambiamenti climatici, all’uso di pesticidi e agenti chimici, alla distruzione del loro habitat, all’inquinamento. Tutti fattori, insomma, dovuti all’azione dell’uomo che distrugge ciò che dovrebbe invece tutelare.

Un’azione che danneggia non solo l’ambiente, ma anche il futuro dell’uomo che del pianeta Terra non è che una parte: le api, infatti, garantiscono circa il 35% della produzione globale di cibo.

L’importanza di questa giornata, istituita dalle Nazioni Unite nel 2017, è sottolineata anche dal punto numero 15 degli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGs – istituiti dagli Stati membri delle Nazioni Unite per il 2030: fermare la perdita di biodiversità.

Un piccolo, grande aiuto concreto? Adotta un’arnia e sostieni chi si prende cura di questi piccoli amici. Scopri le nostre aziende agricoleAzienda Agricola Margherita Olocco, C’era un’A.Pe, Agritur Il Tempo delle Mele e Azienda Agricola Cascina Nuova, adotta il tuo alveare, seguilo per un anno attraverso il portale e ritira il tuo miele andando a visitare l’azienda agricola (è possibile anche farsi spedire il cestino dei prodotti… ma perché privarsi di un’esperienza così bella?).