Cerchi un grande progetto ambientale? Certe volte basta una bottiglia! Ce lo insegna CORIPET

FattorMia per Coripet

Quando l'economia circolare inizia e finisce a scuola

Ce l’hai una bottiglia? Una bottiglia in plastica PET? Guardala bene perché quella bottiglia potrebbe non solo tornare sulla tua tavola innumerevoli altre volte ma potrebbe anche portare nelle classi delle scuole primarie d’Italia un angolo di campagna per poter studiare osservando la natura che si evolve giorno dopo giorno.

Cominciamo da Monza, dove oltre 6000 bambini per tutto il mese di Marzo hanno bisogno dell’aiuto di tutti noi.

Ogni bottiglia conferita in un ecocompattatore Coripet fa accumulare un punto a una scuola primaria (scegli tu quale) che potrà attivare la piattaforma didattica “La FattorMia di Coripet” e iniziare, bottiglia dopo bottiglia a seguire una capretta, un melo, un ulivo, un’arnia e un filare di vite. Tutte le piante e animali sono reali e entreranno in classe grazie alla piattaforma Fattormia con foto, testi e videoracconti delle Fattorie Didattiche in cui vivono.

La scuola più virtuosa avrà anche la possibilità di inviare sul campo, direttamente in fattoria, le classi terze per incontrare dal vivo la capretta o il melo che hanno seguito online.

L’idea che sta alla base del progetto, realizzato in collaborazione con Coripet, è quella di rendere protagonisti i bambini, i docenti, il personale scolastico, ma anche tutti noi collaborando nel dare sempre nuova vita alle bottiglie in plastica PET: “From bottle to bottle”. È un circolo virtuoso, alla portata di tutti, una reale esperienza di economia circolare che passa anche dalla mensa scolastica e dalla tavola delle nostre famiglie, fino ad arrivare sui banchi di scuola, con un progetto didattico ambientale che racconta il territorio locale e le sue peculiarità.

L’iniziativa è rivolta a quasi 6.000 alunni distribuiti in trenta plessi scolastici, e parla di sostenibilità del quotidiano che fa bene sì all’ambiente ma, fa bene anche alla scuola.

All’ambiente perché più plastica si ricicla, meno plastica si produce.

Alla scuola perché grazie alla collaborazione di tutti, le scuole coinvolte nella raccolta e nel conferimento presso gli ecocompattatori Coripet, possono partecipare al progetto di educazione ambientale “La FattorMia di Coripet” che ha lo scopo di sensibilizzare i ragazzi in materia di ambiente, biodiversità, territorio italiano, attraverso la conoscenza di piante e animali, dei loro prodotti e dei processi di trasformazione della materia prima.

Non ci resta che fare la nostra parte “from bottle to bottle” e aiutare i ragazzi a portare in classe la natura. Come? Basta conferire bottiglie presso l’ecocompattatore più vicino a casa o all’ufficio (clicca scopri quale è) e associare nella sezione “progetti speciali” dell’APP CORIPET il progetto inserendo nel campo “Codice Progetto”: FATTORMIA e nel successivo campo “Codice” il codice della scuola che desideri supportare.

Trovate i codici qui sotto e tutte le info alla pagina https://www.fattormia.com/fattorie/la-fattormia-di-coripet/

(video tutorial sull’utilizzo dell’app Coripet)

ELENCO SCUOLE CODICE PROGETTO CODICE 
Bachelet FATTORMIA BACHELET
Salvo d’Acquisto FATTORMIA ACQUISTO
Ospedale Nuovo S. Gerardo FATTORMIA GERARDO
Vittorio Alfieri FATTORMIA ALFIERI
G. Puecher FATTORMIA PUECHER
B. Munari FATTORMIA MUNARI
Don Lorenzo Milani FATTORMIA MILANI
D. Alighieri FATTORMIA ALIGHIERI
F. Tacoli FATTORMIA TACOLI
Via Caravaggio FATTORMIA CARAVAGGIO
S. Alessandro FATTORMIA ALESSANDRO
G. Raiberti FATTORMIA RAIBERTI
G. Rodari FATTORMIA RODARI
Davide Rubinowicz FATTORMIA RUBINOWICZ
Iqbal Masih FATTORMIA MASIH
Anzani Alessandro FATTORMIA ALESSANDRO
G. Citterio FATTORMIA CITTERIO
Buonarroti FATTORMIA BUONARROTI
A. Manzoni FATTORMIA MANZONI
A. Volta FATTORMIA VOLTA
E. De Amicis FATTORMIA DE AMICIS
Scuola Elem. Par. Collegio Bianconi FATTORMIA BIANCONI
San Biagio FATTORMIA BIAGIO
Padre Annibale di Francia FATTORMIA ANNIBALE
Maddalena di Canossa FATTORMIA MADDALENA
Collegio della Guastalla FATTORMIA GUASTALLA
Collegio Villoresi San Giuseppe FATTORMIA VILLORESI
Margherita Tonoli FATTORMIA TONOLI
Scuola Elem. Parif. Preziosissimo Sangue FATTORMIA PREZIOSISSIMO
Junior College Bilingual School FATTORMIA JUNIOR


BCC fa scuola con Fattormia e porta la natura tra i banchi

BCC e FattorMia, un nuovo modo di educare alla sostenibilità

C’è un nuovo modo per educare alla sostenibilità, parte dai banchi di scuola, utilizza la piattaforma multimediale Fattormia e mette in rete il territorio ed è possibile grazie alla tua azienda.

Non stiamo dando i numeri! Questo progetto è già realtà grazie all’impegno di BCC Barlassina che porta in classe il suo angolo di campagna.

BCC Barlassina in collaborazione con FattorMia spalanca le porte della propria Fattoria virtuale per permettere ai bambini della scuola primaria di studiare osservando la natura. Una mucca che vive non troppo distante dalla scuola, un melo poco più distante e un’arnia.

Ogni mese alunni e docenti accedono all’area riservata alla scuola de la “FattorMia di BCC Barlassina” e scoprono grazie a racconto, foto e video lo sviluppo dei loro animali e del melo. Conoscono le fasi del ciclo vitale della pianta, le attività che si svolgono nelle aziende agricole e i segreti della trasformazione della materia prima.

I docenti ricevono materiale didattico inerente alle tematiche trattate negli aggiornamenti: schede di approfondimento, attività e laboratori da poter utilizzare e svolgere in autonomia in classe con gli alunni. Materiale multidisciplinare organizzato in UDA che rispecchiano i piani ministeriali.

Grazie a BCC Barlassina i bambini potranno visitare la Fattoria Didattica dove cresce la loro mucca e vivere un’esperienza a contatto diretto con la realtà agricola che li accompagna virtualmente nel percorso studi, grazie al portale Fattormia.com.

Un progetto sostenibile che fa scuola online e onsite, che mette in rete il territorio locale e rende tutti più partecipi del grande compito che è l’educazione.

 

 


Back to school: ritorna a scuola con FattorMia

Lo sai che si può imparare la geografia con le ciliegie? O studiare la storia con le capre?

FattorMia propone un progetto educativo dedicato alle scuole dell’infanzia e alle primarie. Un viaggio lungo un anno alla scoperta della natura, ma non solo… FattorMia è un’opportunità per costruire un percorso di didattica attiva che mette al centro gli studenti rendendoli protagonisti di un’esperienza di apprendimento che li avvicina ai valori della natura e della tradizione, attraverso un coinvolgimento diretto e costante lungo tutto l’anno scolastico.

Come funziona?

Si scelgono le piante e/o gli animali da adottare e si crea la  FattorMia della propria scuola. Attraverso l’area privata della classe visibile ad alunni, docenti e famiglie, si ricevono aggiornamenti mensili sulle piante e animali. Per ogni aggiornamento è previsto l’invio di materiale strutturato secondo una UDA, un’Unità Didattica multidisciplinare dedicata.

Attraverso le UDA, le Unità didattiche di apprendimento, è possibile imparare osservando il proprio angolo di campagna: in ogni aggiornamento è infatti previsto un approfondimento didattico strutturato secondo una UDA che si integra con il programma di studi, attraverso un percorso multidisciplinare: matematica, storia, geografia, scienze, italiano, arte, informatica, ecc. 

Tante, infine, le proposte di uscite didattiche a prezzo convenzionato per andare a far visita alla propria FattorMia. In questo modo è possibile incontrare chi si prende cura delle piante e degli animali selezionati, partecipando a laboratori strutturati per gli studenti. Dalla vendemmia alla raccolta delle mele fino alla trasformazione del latte: esperienze pensate per apprendere attraverso la natura. 

VUOI SAPERNE DI PIÙ? CONTATTACI! Scrivi a info@fattormia.com


FattorMia tra i banchi di scuola

FattorMia tra i banchi di scuola: un viaggio alla scoperta dei valori della natura

Il progetto di sensibilizzazione e formazione sui temi della natura e della sostenibilità ambientale della start-up green.

Il 5 giugno si celebrerà la Giornata Mondiale dell’Ambiente (WED – World Environment Day), istituita dalle Nazioni Unite con l’obiettivo di promuovere la sensibilizzazione al tema ambientale. Quest’anno il tema centrale sarà il vivere sostenibile e la salvaguardia degli spazi naturali. Quale modo migliore di celebrare questa giornata, se non dando la possibilità alle nuove generazioni di imparare fin da piccoli quanto sia importante salvaguardare il pianeta? 

Non a caso, FattorMia ha deciso di impegnare le proprie risorse in un progetto di formazione, creando un percorso di didattica attiva unico nel suo genere. Gli studenti diventano protagonisti dell’esperienza di apprendimento grazie ad un approccio multidisciplinare che permette di avvicinarsi ai valori della natura e della tradizione, attraverso un coinvolgimento diretto e costante nel corso dell’intero anno scolastico.

Attraverso FattorMia le classi, grazie agli aggiornamenti mensili, seguono piante e animali adottati per un anno, imparando cose nuove che si integrano con il proprio piano didattico. Un percorso che si completa con le visite alla fattoria e lo scambio diretto con chi si occupa in prima persona degli animali e delle piante. 

Gli aggiornamenti prevedono il racconto, attraverso testo ed immagini, della crescita delle proprie piante e/o del proprio animale, che viene integrato con schede didattiche ed esercizi strutturati secondo percorsi multidisciplinari. Qualche esempio? Storia e geografia del latte nel mondo con il confronto tra le qualità nutritive delle diverse tipologie di latte, approfondimenti verticali sulla morfologia, storia e habitat delle diverse specie, le tipologie e le caratteristiche delle specie protette. O ancora come funziona un sistema di irrigazione, con esercizi mirati di matematica e di coding oppure racconti della natura nell’arte e nella musica. Gli alunni diventano così parte attiva del progetto grazie al lavoro svolto in classe e a casa che li educa anche al rispetto dell’ambiente attraverso esperienze concrete e concetti vicini alla loro sensibilità. 

Proprio grazie al forte impatto dell’iniziativa, FattorMia è stata premiata per il bando “Educazione ambientale e alla sostenibilità”, promosso dalla Regione Lombardia e dalla Fondazione Lombardia per l’Ambiente, che le ha fatto conquistare il secondo posto su 53 progetti concorrenti. Il bando ha anche permesso all’azienda di avviare gratuitamente il progetto in alcune scuole.